Ascensione Palio Ippico - Proloco Floridia Villa dei Re

Vai ai contenuti
La nostra città > Tradizioni
                                         L’Ascensione
                                     ll Palio nella Storia

Si legge negli Analecta Hjspanica, monumentale opera in sei volumi dell’erudito di Salamanca Evaristo Cardenas (1622-1698) che egli apprendeva da antiche cronache castigliane che "Valor de Perno iba a pelo en un potrillo xiridiano, flete lindo como un dao que apenas pisaba el suelo de livianito y delgao "(Tomo III, pag. 907), ossia: Valor de Perno cavalcava senza sella sul suo cavallo xiridiano, che era bello come un dado: quasi non toccava terra tanto era snello e leggero".
E ancora "En el mes de mayo 1461, en la fiesta de Xiridia, al potro que e diez an naides lo ensillo, don Valor de Perno se le acomodo". (Tomo IV pag. 761) ossia "Nel mese di Maggio del 1461, nella festa di Xiridia, lo stallone che in dieci anni nessuno domò, Don Valor de Perno si accomodò".
Don Valor de Perno dunque, barone di Xiridia (l’odierna Floridia), già nel 1461 partecipava nel mese di Maggio ad una festa che nel cavallo aveva il suo punto di riferimento ludico e spettacolare. E, probabilmente, nel cavallo floridiano. Dopo più di mezzo millennio, il cavallo è ancora la figura attorno alla quale ruota la Festa di Maggio dell’Ascensione a Floridia.
Si svolge, infatti ancora, durante la settimana dell’Ascensione una corsa ippica a pelo lungo la via principale della cittadina, che nel rito, recupera l’antica, culturale benedizione dei cavalli che avviene ancora nel sagrato della Chiesa Madre; nel mito intreccia leggende diffuse in tutto il mondo al seguito delle migliaia di nostri emigranti; nella tradizione, accoppia, letteralmente, la parola Floridia con la festa dell’Ascensione e con la corsa dei cavalli, in particolare; nell’attualità, attira migliaia di appassionati dell’intera regione, incentiva il ritorno degli emigranti e favorisce, anche per gli altri aspetti della festa, la visita degli abitanti delle città viciniori. Questa corsa che, ormai, è una delle pochissime sopravvissute in Italia, nella versione originaria di corsa a pelo, da qualche anno, ha fatto, anche, un notevole salto di qualità tecnica. Per esempio, dal 1992 è stata diretta dal Dott. Pasquale Sedia, direttore dell’Ippodromo di Agnano, che si è più volte dichiarato entusiasta di quella che considera una tradizione unica nel suo genere.
Salvo Sequenzia
© Proloco Floridia Villa dei Re
© 2017 Created with Website X5 V15 Mario Lonero



Torna ai contenuti